Cilindri ISO 6020/2

scarica-il-catalogo_160
scelta-fissaggi_160
accessori_sensori_160

CILINDRI OLEODINAMICI SERIE ISO 6020/2

La serie di cilindri oleodinamici ISO 6020/2 è stata progettata per soddisfare l’ esigenza da parte degli utilizzatori di avere l’ unificazione sulle dimensioni di ingombro e fissaggio quindi alla standardizzazione del prodotto. La costruzione a testate quadre con tiranti, o con controflange, applicando tecnologie CNC e materiali di alta qualità rendono questi cilindri estremamente affidabili, duraturi nel tempo e utilizzabili per diversi tipi di applicazioni. I particolari costruttivi sono sottoposti ad una severa analisi di controllo e nella parte finale del montaggio, i cilindri subiscono un collaudo funzionale che riproduce le normali condizioni di lavoro. I cilindri sono forniti con connessioni cilindriche filettate BSP con lamatura per rondelle di tenuta secondo ISO 1179 di dimensioni idonee a consentire le normali velocità di funzionamento.

Diverse tipologie di controllo di finecorsa:

  • a mezzo di sensori magnetici (con temperature non superiori a +80°C)
  • tramite sensori di prossimità induttivi
  • sensori di posizione magnetostrittivi
  • finecorsa meccanici

In funzione delle condizioni particolari di funzionamento dei cilindri quali: fluido impiegato, temperatura, velocità; occorre scegliere il tipo ed il materiale idoneo di guarnizione, in conformità a quanto indicato dalle case costruttrici delle stesse. Su richiesta i collaudi possono essere eseguiti a specifica del committente e documentati con certificazione interna.



right-arrow (3) I CILINDRI OLEODINAMICI serie ISO      6020/2 POSSONO ESSERE COSTRUITI ANCHE IN ACCIAIO INOX



CARATTERISTICHE TECNICHE

Corse

le corse sono a richiesta dell’utilizzatore, le tolleranze sono da 0 a 1 mm per valori fino a 1000; da 0 a 4 mm per valori fino a 6000.

Distanziali

realizzati in acciaio bonificato, comprendono una fascia di guida in PTFE caricato bronzo. Questi sono i valori consigliati: 50 mm da corsa 1001 a 1500, con un incremento di 50 mm ogni 500 mm di corsa.

Frenature

i cilindri possono essere muniti di frenatura di fine corsa senza variare le dimensioni di ingombro. Sugli alesaggi 25 e 32 la frenatura è fissa mentre negli altri è regolabile tramite una vite conica ed un controdado di sicurezza. La lunghezza del cono di frenatura è la seguente:

Documento senza titolo
diametro stelo 12 14 18 22 28 36 45 56 70 90 110 140
lung. cono 17 17 28 28 28 28 28 30 30 30 38 45

Steli

in funzione dell’alesaggio sono disponibili 2 o 3 diametri per ogni cilindro:

1) stelo minore atto a sviluppare un rapporto di sezione 1,25
2) stelo intermedio atto a sviluppare un rapporto di sezione 1,4
3) stelo maggiorato atto a sviluppare un rapporto di sezione 2

Entrata olio

sono filettate in BSP con lamature per rondelle di tenuta secondo normativa ISO 1179 1973

Guarnizioni

compatibili a funzionare con olii minerali e a temperature da -30° a + 70°, con velocità fino a 0.3 mt/sec (18mt/min).

A richiesta sono disponibili:

– Guarnizioni in VITON per temperature fino a 150°C
– Guarnizioni per acque glicole
– Guarnizioni a basso attrito (vel. Max 4 mt/sec)

Terminali steli

a richiesta le quote terminali dello stelo possono essere eseguite secondo la necessità degli utilizzatori.

FISSAGGI PER CILINDRI A NORMATIVA ISO 6020/2